Come sta cambiando la ricerca su Google a partire dagli USA

Google sta rivoluzionando la ricerca su internet con la sua nuova tecnologia, la Google Search Generative Experience (SGE), che è già attiva negli Stati Uniti e che arriverà anche in Europa appena saprà come gestire i limiti imposti dal GDPR. Chi lavora con gli Stati Uniti deve quindi considerare i propri clienti stanno già sperimentando un nuovo tipo di ricerca guidata dall’intelligenza artificiale.

Indice degli argomenti

L’IA ha conquistato Google 

L’SGE porta i risultati generati dall’IA in cima alle pagine di ricerca. Quindi può influenzare le modalità con cui i potenziali clienti trovano il tuo sito.

 

Da uno studio su 500mila ricerche pubblicato sul Search Engine Journal emerge che:

 

  • Esistono differenze tra un settore e l’altro. Per esempio, nel settore alberghiero, l’81,2% delle ricerche mostra risposte generate automaticamente. In altri settori come il beauty, questa percentuale sale al 94,43%, ma nel finance è al 47,10% – almeno per ora.
  • La risposta generata da IA non è sempre automatica, a volte compare solo cliccando il tasto “Genera”, anche in questo caso con differenze tra un settore e l’altro. Si tratta evidentemente di una funzionalità che Google sta testando per comprendere come si comportano gli utenti.
  • La risposta SGE a volte cita le fonti, cioé i siti da cui ha preso le risposte, ma non sempre e, pare, mai più di 5 siti per volta.

 

Cosa succederà ai nostri siti web?

L’introduzione di Google SGE è probabilmente solo uno dei cambiamenti che vedremo in questa fase di transizione in cui Google sta anche utilizzando una sorta di filtro anti spam per ridurre la visibilità dei sito di scarso valore per l’utente, creando notevoli cambiamenti nel traffico registrato da moltissimi siti in tutto il mondo.

 

Per il momento, come da sempre ripete Google, è importante realizzare i contenuti dei nostri siti web con informazioni davvero utili e con idee e opinioni originali, frutto di reale esperienza, che possano dare quel valore aggiunto – e umano – che ancora non è riproducibile dall’Intelligenza Artificiale.

 

Il traffico al sito web non passa solo attraverso i motori di ricerca, anzi è fondamentale avere in mente una strategia di content marketing che permetta di distribuire i propri contenuti attraverso canali social, e-mail, newsletter e anche in diversi formati per incontrare l’interesse e le esigenze del proprio pubblico.

 

Nel frattempo, per chi si occupa di SEO e di scrittura strategica, resta importante tenersi aggiornati e testare le novità che via via arriveranno.   

Richiedi un check gratuito del tuo sito web

Condividi:

Entriamo in Contatto

Continua a leggere

una ragazza seleziona un prodotto scegliendo dal proprio smartphone analizzando il sito web che è riuscito a farsi notare grazie alla seo

SEO per aziende e professionisti

Cos’è la SEO e perché aziende e professionisti ne hanno bisogno? SEO è l’abbreviazione di Search Engine Optimization ed è una parola che racchiude un